Pesca a mosca in Austria sul torrente Schwarzach

19.05.2021 15:34

Lo scorso anno abbiamo avuto il piacere di pescare a mosca nello Schwarzach per ben tre volte, all'inizio e alla metà di Agosto e i primi di ottobre. Siamo venuti in 2 momenti diversi perché ci interessava capire come cambiano le condizioni della riserva nei vari periodi dell’anno e inoltre volevamo vedere se saremmo stati in grado di catturare qualche pesce anche verso fine stagione.

Schwarzach

Tratto 1 dello Schwarzach, prima della lunga curva a sinistra - inizio ottobre, vista verso valle

Leggendo questo articolo scoprirai come ci è andata e capirai qual è il periodo e l’approccio migliore per pescare nello Schwarzach. Troverai tutte le informazioni utili per replicare la nostra esperienza nella casella informativa dedicata, alla fine di questo articolo.

SUGGERIMENTO: Assicurati di leggere anche il nostro articolo sul “fratello minore”, il Trojeralmbach.

1. Informazioni Generali

Il paese di St. Jakob, incastonato nella valle della Defereggen nel Tirolo orientale, è paesaggisticamente molto suggestivo ed invita a rallentare mentre lo si attraversa. Siamo rimasti stupiti quando anche ad agosto abbiamo potuto godere della natura e della tranquillità che da essa ne deriva senza alcuna folla di turisti. Lo Schwarzach è il fiume principale della Defereggental e anche se ci si aspetterebbe che un corso d’acqua con queste dimensioni scorra nella bassa pianura, qui ci troviamo a quasi 1400 metri sul livello del mare. Questo si spiega per via dell’abbondanza d’acqua presente nel grande bacino idrografico situato a monte.

Schwarzach

Vista di inizio autunno verso la valle, l'imponente Schwarzach al centro (tratto 1 - qui un tratto allargato), a destra sullo sfondo il piccolo paese di St. Jakob nella Defereggental

Il deflusso dello Schwarzach cambia considerevolmente durante l’anno, con un deflusso minimo in inverno e crescente in primavera. Il deflusso più alto va da maggio ad agosto per poi decrescere verso l’autunno. A causa dell’altitudine la stagione di pesca si estende da circa inizio/metà maggio fino a circa metà/fine ottobre.

2. La Riserva

Thomas Ladstätter, proprietario del Naturhotel Tandler e della riserva sullo Schwarzach in cui abbiamo pescato, ha da sempre prestato molta attenzione alla gestione sostenibile delle sue acque. Sono molti anni infatti che si è affidato all’eccellente riproduzione naturale e al catch & release che gli hanno consentito di non dover fare immissioni di pesce.

Schön gezeichnete Bachforelle

Nessun ripopolamento necessario: trota di fiume selvatica, nata nello Schwarzach, presumibilmente nel terzo anno di vita, ingannata con una mosca da caccia - inizio ottobre

I pesci selvatici sono in ottima forma, le trote iridee e fario sono potenti e combattono con forza. Per quanto riguarda le dimensioni, la maggior parte dei pesci che siamo riusciti ad ingannare aveva una misura compresa tra i 25 e i 40 centimetri. Ci sono esemplari che crescono significativamente di più, alcuni abbiamo avuto modo di osservarli sotto i ponti, ma dobbiamo tenere sempre presente che siamo ai piedi delle montagne alpine, dove i lunghi inverni e le brevi estati creano condizioni molto rigide per la fauna ittica. Senza questa conoscenza di base si potrebbe essere erroneamente portati a pensare che, viste le dimensioni del torrente, i pesci da 50+ centimetri siano all’ordine del giorno

Schön gezeichnete Regenbogenforelle

Bellissima trota iridea disegnata dallo Schwarzach - dall'alto si potrebbe quasi pensare che sia una Marmorata

La foce del Bruggeralmach, sulla destra orografica dello Schwarzach, è un habitat estremamente prezioso per la deposizione delle uova e per i pesci giovani - foto scattata in agosto (scusate la scarsa qualità del video).

Interessante: lo Schwarzach ha 3 vantaggi assoluti che lo distinguono dalla maggior parte dei corsi d'acqua simili nella regione alpina:

  1. Non è influenzato dai ghiacciai, ciò significa che anche ad agosto l'acqua è molto chiara a differenza di fiumi di origine glaciale come ad esempio la vicinissima l’Isel.
  2. Si schiarisce rapidamente dopo una forte pioggia. Nonostante un forte temporale serale, siamo stati in grado di pescare a mosca secca il giorno seguente, anche se con un flusso d'acqua maggiore.
  3. Ha sponde facilmente accessibili e ci si può spostare facilmente anche a piedi. L’auto può tranquillamente essere lasciata nel parcheggio del Naturhotel Tandler anche durante una vacanza di pesca di più giorni.

La riserva di pesca dello Schwarzach, gestito da Thomas Ladstätter, è lunga 7 km e può essere approssimativamente divisa in due sezioni. La sezione superiore, un po’ più lunga, dal confine in salita a "Bad Grünmoos" fino a “Außerrotte”, e la sezione inferiore un po’ più corta che va da “Außerrotte” a “Bruggen”.

Le due sezioni sono completamente diverse tra loro: nella sezione superiore (1), lo Schwarzach scorre per lo più tranquillamente attraverso la valle Defereggen, che in questa zona è piatta e caratterizzata da un ampio fondovalle senza alcuna pendenza significativa.

La sezione inferiore (2) è invece caratterizzata da acque che scorrono veloci, soprattutto in estate, a causa della pendenza e della valle ormai stretta. La larghezza del torrente oscilla tra i 10 e i 20 metri e riuscire ad attraversarlo durante il periodo estivo è quasi impossibile, mentre in autunno, grazie ai livelli più bassi, è possibile guadare molto più facilmente.

Si può facilmente pescare nello Schwarzach per diversi giorni senza annoiarsi. La tranquillità assoluta che la natura di questo luogo offre e la distanza da tutti i punti di interesse comune rende questo torrente una meta ideale per il pescatore che vuole combinare una vacanza di relax in famiglia con la pesca a mosca.

Alcune riprese video di inizio autunno dello Schwarzach gestito da Thomas Ladstätter

2.1 Tratto 1: dal confine a monte di "Bad Grünmoos" a "Außerrotte" (circa 3,7 km)

A prima vista questa è sicuramente la sezione più interessante per la pesca a mosca perché offre moltissimi hot spot validi, inoltre la maggior parte delle sponde è facilmente accessibile, grazie anche al sentiero pedonale che corre parallelo al fiume.

Nella prima parte della sezione 1, il letto del fiume Schwarzach è un po' più stretto rispetto alla parte inferiore della stessa sezione. Pertanto, il naturale aumento dei livelli dell’acqua dovuto allo scioglimento della neve tende a farsi sentire maggiormente nel primo tratto della sezione 1. Si consiglia di esplorare con attenzione le rive e i posti più promettenti che possono essere praticati senza pericolo. In questo tratto, la pesca con mosche da caccia o comunque molto galleggianti è sicuramente la prima scelta, sempre che si opti per la pesca a mosca secca.

Oberer Bereich Revier Schwarzach

Lo Schwarzach nella zona del confine superiore - inizio ottobre, verso la valle

A valle, il letto del torrente diventa più largo e meno strutturato, mentre la velocità e la profondità dell’acqua diminuiscono. Parallelamente a questo tratto di torrente c’è un bellissimo parco giochi molto grande nel quale i bambini possono giocare in completa tranquillità in mezzo alla natura. I pescatori a mosca non sono minimamente disturbati da questa situazione perché il torrente e il parco giochi sono divisi da un piccolo boschetto largo una decina di metri.

Wasserspielplatz

Lo Schwarzach nella zona del parco giochi - inizio ottobre, in direzione della valle

Wasserspielplatz 2

La stessa zona, questa volta fotografata dalla riva opposta - metà agosto, verso la valle.

Sotto il parco giochi, circa fino all'altezza del Naturhotel Tandler, il torrente alterna tratti larghi e poco profondi a tratti stretti e con buona profondità. Questa e sicuramente la zona con la pressione di pesca più alta e che quindi ospita pesci molto sospettosi, soprattutto verso la fine della stagione.

Schwarzach im Herbst

In questo tratto, dopo il parco giochi, il letto dello Schwarzach è più stretto, con alcuni tratti profondi - inizio ottobre.

Schwarzach im Herbst

Lo Schwarzach è immerso in un tripudio di colori; il sentiero parallelo può essere visto dietro gli alberi sul lato sinistro dell'immagine - inizio ottobre, verso la valle.

Schwarzach im Sommer

Tratto facilmente accessibile dello Schwarzach nella zona del sentiero che porta direttamente al paese di St. Jakob attraverso il ponte in alto a sinistra della foto - inizio agosto

Schwarzach im Sommer

Parte tipica della sezione 1 dello Schwarzach in estate sopra un ponte, acqua chiara, livello dell'acqua relativamente alto - inizio agosto

Schwarzach im Sommer

Quasi la stessa sezione (circa 100 m sopra) ma fotografata verso la valle; qui lo Schwarzach scorre in un alveo relativamente largo - inizio agosto

Schwarzach im Herbst

E di nuovo lo stesso tratto, questa volta visto dall'alto e con meno acqua che in estate (la prospettiva e l'acqua cristallina fanno sembrare che ci sia meno acqua di quella che in realtà c'è) - inizio ottobre

In questa zona, se si osserva il torrente dal ponte, si possono notare alcuni grossi pesci tutt’altro che semplici da ingannare. Probabilmente la facilità di accesso al fiume offerta dalle sponde fa sì che questo sia un tratto abbastanza frquentato e probabilmente le trote conoscono meglio del pescatore quali sono le tipologie di mosche artificiali più utilizzate.

Brückenfische

Questo tratto, con punti molto buoni, ospita alcuni tra i pesci più grandi della riserva, tuttavia, non siamo riusciti a a superarli in astuzia- inizio di ottobre, in direzione della valle.

Prima della sezione 2, lo Schwarzach fa un'ampia curva a sinistra lunga diverse centinaia di metri. Qui lo scorrere dell’acqua ha scavato la sponda del torrente creando dei ripari perfetti per il pesce. In questo punto, oltre ad esserci una discreta profondità, il prato sporge sopra l’acqua, offrendo ai pesci una tana sicura nella quale attendere che passi del cibo. In questo tratto della sezione 2 le sponde del torrente sono molto accessibili, grazie anche agli ampi prati che le circondano. La profondità e la velocità dell’acqua aumentano di nuovo.

Schwarzach im Herbst

La lunga e larga ansa sinistra dello Schwarzach sullo sfondo, nella zona ombreggiata, sotto il campanile della chiesa - inizio di ottobre, verso l'esterno della valle

Qui abbiamo catturato i pesci più grandi durante il nostro soggiorno ad inizio agosto, come ad esempio la trota iridea selvatica che si vede nella foto qui in basso, salita su una mosca da caccia abbastanza voluminosa. A causa della maggiore portata dell'acqua, in piena estate è necessaria una certa cautela nel guadare. Invece, in ottobre, praticamente tutti i punti più promettenti sono ben guadabili o pescabili e questo senza dover essere un "guru del lancio".

Schöne Regenbogenforelle

Bellissima trota iridea che ha bollato aggressivamente sulla nostra mosca da caccia estiva

Il breve video, anche se traballante e di qualità modesta, è sufficiente per mostrare le condizioni dell'acqua nel mese di agosto così come le sponde sporgenti

Unterspülte Ufer

La stessa sezione, questa volta fotografata. Qui il letto dello Schwarzach è più stretto, il livello dell'acqua è alto in estate, l'attraversamento non è possibile, fate attenzione quando guadate! - Inizio di agosto

Ora, dopo circa 3,5 chilometri, la strada principale si avvicina di nuovo allo Schwarzach, che qui fa una stretta curva a 90° verso destra. In questo tratto, un piccolo affluente si immette nello Schwarzach sulla sua sponda orografica sinistra. Secondo la nostra esperienza questa zona ospita molti pesci, soprattutto trote iridee. Quando il livello dell'acqua è alto in estate, questo hotspot è altamente raccomandato!

Schwarzach im Herbst

Acqua cristallina all'inizio di ottobre, livello dell'acqua chiaramente più basso che in estate, la curva a destra di 90° è molto ben visibile con la vista dall'alto

La stessa curva a 90°, questa volta con i livelli dell'acqua tipicamente estivi, presa dal lato opposto. Qui ci sono veramente molti pesci - scusate per il video traballante

Regenbogenforelle Schwarzach

Nella zona della curva a 90° siamo stati in grado di catturare alcune belle trote iridee in agosto.

Schwarzach

Vista dopo la curva a 90° dello Schwarzach, sul passaggio alla sezione 2 - inizio agosto

Schwarzach im Herbst

Vista a valle, sul passaggio alla sezione 2, qui abbiamo preso bene con mosche da caccia - inizio agosto

Dopo di che lo Schwarzach cambia bruscamente. Il terreno diventa più ripido, la valle più stretta e lo Schwarzach diventa un torrente con acque veloci. Benvenuti alla sezione 2.

2.2 Tratto 2: da Außerrotte a Bruggen (circa 3,2 km)

A prima vista la sezione 2 sembra molto meno interessante rispetto alla sezione 1 che abbiamo appena descritto, soprattutto a livello paesaggistico. In termini di pesca, tuttavia, il primo sguardo è molto ingannevole! Vi spieghiamo perché...

Questo tratto è molto più difficile da affrontare a causa della maggiore pendenza e velocità della corrente, la minore larghezza e di conseguenza la maggiore profondità dell'acqua. Molti dei punti più promettenti sono veramente difficili da raggiungere. Uno sguardo più attento rivela che qui lo Schwarzach è caratterizzato da una grande diversità strutturale di habitat, che ha qualcosa da offrire a tutte le classi di età a una popolazione di pesci. Grazie ai grandi massi e al legno morto nell'acqua, i pesci adulti trovano molto più rifugi sicuri qui che nella sezione 1, spesso fuori dalla portata di altri pescatori o predatori.

Schwarzach unterer Teil

La sezione 2 non è molto panoramica, non è facile da pescare ma ne vale sicuramente la pena - metà agosto

Certamente in agosto abbiamo avuto un bel po' di problemi a pescare nei punti più promettenti e ragionevolmente sicuri, ma dove è stato possibile siamo riusciti a catturare molte più trote rispetto alla sezione 1. Nella maggior parte dei casi l’abboccata è arrivata non appena la grossa mosca da caccia si è posata sulla superficie dell’acqua, con un attacco deciso e brusco, senza alcuna timidezza.

Schwarzach unterer Teil

Sezione 2, un po' sotto la foto precedente; i molti boschi morti e la diversità strutturale forniscono ottimi habitat per i pesci - inizio agosto

Bachforelle Schwarzach

Questa trota fario selvatica ha preso la nostra mosca da caccia in modo fulmineo dopo pochi secondi che ha toccato la superficie dell'acqua - inizio agosto

A causa della mancanza di tempo abbiamo potuto pescare la sezione 2 solo sulla sponda orografica sinistra, cioè dal lato della strada. Abbiamo trovato molti spot eccellenti sul lato opposto, che avrebbero potuto essere pescati se avessimo avuto abbastanza tempo. Se chiedete a Thomas Ladstätter, sarà felice di consigliarvi i punti migliori per raggiungere facilmente questa riva, essendo lui stesso un appassionato pescatore a mosca e un profondo conoscitore del territorio. Anche se lui si definisce un pescatore a mosca mediocre, i suoi consigli sono preziosissimi per i pescatori a mosca comuni come me e te.

Schwarzach unterer Teil

Se riesci a tenere la mosca per qualche secondo nella zona opposta a quella della corrente senza far dragare la coda, l'abboccata è garantita

Regenbogenforelle Schwarzach

In questa zona l'abboccata è garantita, a condizione che la mosca da caccia ben galleggiante possa andare alla deriva naturalmente per alcuni secondi - inizio agosto

Piccolo suggerimento: nella sezione 2 attraversare lo Schwarzach è impossibile, perché veramente pericoloso. Quando il livello dell'acqua è alto in piena estate, si consiglia grande cautela anche quando si cammina lungo le sponde del fiume (se possibile).

Perché e soprattutto quando secondo noi la sezione 2 diventa particolarmente interessante per la pesca, lo scoprirai nel prossimo capitolo!

3. Quali sono i periodi dell’anno e gli spot mogliori per pescare nello Schwarzach?

Come accennato all’inizio, la stagione di pesca sullo Schwarzach è relativamente breve, parliamo infatti di 5 mesi che vanno da metà maggio a metà ottobre. Grazie alla deposizione naturale delle uova, alle buone condizioni idro-morfologiche, al catch & release e alla gestione sostenibile portata avanti da Thomas Ladstätter, il patrimonio ittico può essere classificato come molto buono. Ricordandoci sempre che ci troviamo nella catena alpina di bassa montagna, con condizioni generali molto rigide sia come temperature sia come disponibilità di insetti.

Thomas Ladstätter si assicura sempre che ci siano pochi pescatori per volta, infatti i permessi vengono rilasciati solo ai clienti degli hotel e massimo 4 al giorno. In tutto il tratto vige una rigorosa politica catch & release, cioè no-kill, il che ci riporta alla domanda che abbiamo formulato all’inizio di questo capitolo.

In agosto abbiamo pescato prevalentemente con mosche secche da caccia, che sono mosche abbastanza voluminose, ben visibili e molto galleggianti. In entrambi i giorni di pesca, in realta erano 2 mezze giornate, siamo riusciti a catturare 20-30 pesci abbastanza facilmente anche in assenza totale di bollate. Soprattutto i punti più difficili da raggiungere ci hanno regalato le maggiori soddisfazioni. Abbiamo potuto piacevolmente constatare che anche i pesci più grossi, nelle zono più profonde, sono saliti per ghermire la nostra mosca artificiale, il che non è scontato. D’altre parte abbiamo avuto meno successo negli hot spot facilmente accessibili, ad esempio vicino ai ponti, ma in generale possiamo dire di aver pescato bene, passando due belle mezze giornate sullo Schwarzach. Il pesce più grande che siamo stati riusciti a catturare è stata una trota iridea di circa 45 centimetri.

Quando siamo tornati nella valle del Defereggen all'inizio di ottobre, le condizioni erano completamente cambiate. Le giornate autunnali coloravano il paesaggio, con temperature molto fresche al mattino e via via sempre più calde e gradevoli verso mezzogiorno. I livelli dell’acqua erano molto più bassi, circa 20-30 centimetri, ed il suo colore era diventato cristallino.

Schwarzach im Herbst

Condizioni fantastiche sullo Schwarzach in un ambiente naturale spettacolare - inizio ottobre, vista sulla valle

Schwarzach im Herbst

L'acqua è cristallina e il livello è molto più basso di due mesi fa - all'inizio di ottobre.

La pesca si sta rivelando più dura del previsto. La nostra mosca da caccia è stata ignorata da tutti i pesci che abbiamo intercettato a vista.

All'inizio di ottobre la nostra mosca da caccia è stata molto più ignorata rispetto all'estate, come si può vedere bene in questo breve video

L’approccio che avevamo utilizzato in estate si è dimostrato totalmente inefficace nel periodo autunnale, non una sola trota è salita sulla nostra mosca da caccia, almeno all’inizio. Cos’era successo? I pesci erano ancora lì, nell’acqua limpida e adesso più bassa. Abbiamo potuto osservare molti esemplari che si stavano nutrendo di piccole ninfe, alcuni salivano addirittura in superficie quindi non era un problema di mancanza di schiuse. Dopo poco tempo abbiamo capito quale potesse essere il problema.

Essendo la stagione di pesca ormai in chiusura, i pesci avevano ormai visto un bel po' di mosche artificiali e con molte di esse sono stati probabilmente “punti”, ragion per cui hanno imparato che certi insetti è meglio lasciarli stare. Specialmente negli spot migliori e più accessibili abbiamo potuto notare che le nostre mosche venivano completamente ignorate una dopo l’altra.

La nostra tesi ha avuto conferma quando abbiamo pescato in luoghi in cui non era possibile pescare in estate a causa dei livelli dell’acqua più alti:

Alla foce del Trojeralmbach il letto del torrente Schwarzach è molto ampio, con rami laterali e isole di ghiaia, che cambiano continuamente durante i vari periodi dell'anno. Qui abbiamo potuto individuare 5 trote molto belle che si stavano alimentando in acqua bassa proprio dove il Trojeralmbach si immette nello Schwarzach. Solo dopo diversi cambi di mosca ed innumerevoli tentativi falliti abbiamo potuto finalmente agganciare una trota iridea.

Schwarzach

Pesca estremamente cauta; dopo quella che sembrava un'eternità, una piccola mosca secca nera ha portato un successo meritato. In questa zona facilmente accessibile, decine di pescatori a mosca hanno tentato la loro fortuna per tutta la stagione, i pesci l'hanno notato e sono diventati scettici - inizio ottobre.

A pochi metri di distanza la situazione era completamente diversa. Nei pressi di un'isola più grande ricoperta di cespugli, il ramo principale dello Schwarzach era difficile da pescare in estate. Ora, invece, il punto più promettente poteva essere pescato a mosca secca senza problemi. Già alla prima passata, una grossa trota iridea è salita per ghermire la nostra mosca da caccia. In totale siamo riusciti a catturare sei pesci in questo spot, in meno di un quarto d'ora, senza dover presentare la mosca con particolare attenzione. Anche l'imitazione di caddis, fatta involontariamente dragare, ha avuto successo! Tutto questo è accaduto a qualche metro di distanza dalla sezione precedentemente descritta, praticamente pochi minuti dopo, quindi con le stesse condizioni.

Schwarzach

A pochi metri da dove è stata fatta la foto precedente, le nostre imitazioni hanno catturato come se non ci fosse un domani. Perché? Perché la pesca qui è difficile con l'aumento del flusso d'acqua in estate. I pesci non hanno visto spesso una mosca artificiale, neanche a fine stagione - inizio ottobre

Schwarzach

In questa foto si possono vedere entrambe le zone: in alto al centro la foce del Trojeralmbach, che è facilmente accessibile tutto l'anno, in basso a sinistra il ramo principale dello Schwarzach, che è estremamente difficile da pescare in estate (la foto è abbastanza ingannevole in questo senso) - inizio agosto

Dopo aver individuato la strategia giusta, abbiamo deciso di concentrarci su tutti quegli spot impossibili da pescare nel periodo estivo per via dei livelli dell’acqua molto alti, evitando tutte le zone di facile accesso o comunque pescandoci sopra con mosche artificiali molto piccole. Siamo riusciti così ad ingannare alcuni pesci di taglia modesta, per lo più a vista, mentre dei grossi esemplari che si riuscivano a scorgere dal ponte, non siamo riusciti a catturarne nemmeno uno.

Purtroppo alla fine non c'era abbastanza tempo per pescare la sezione 2. Siamo sicuri che con i livelli d'acqua più bassi, la pesca in ottobre di questa sezione sarebbe stata estremamente eccitante e promettente.

Torneremo sicuramente…

Conclusione: il tratto di Schwarzach gestito da Thomas Ladstätter è sicuramente un punto di riferimento durante tutta la stagione di pesca per chi ama questa disciplina. Per via del catch & release, il pesce tende pian piano ad imparare e di conseguenza la pesca diventa sempre più impegnativa via via che ci si avvicina al termine della stagione.

Per questo motivo consigliamo ai principianti di approfittare dell'inizio della stagione fino a metà estate (sembrebbe che i pesci dimentichino durante l'inverno che sono minacciati dalle mosche artificiali) o di evitare i "sentieri battuti" in autunno e pescare prevalentemente negli spot che erano impraticabili nel periodo estivo.

Soprattutto la sezione 2, anche se meno panoramica, deve essere un vero Eldorado della pesca in autunno a causa delle condizioni particolarmente ideali in questo periodo dell'anno. Questo ci è stato confermato anche da Thomas Ladstätter che, a causa del molto lavoro nel suo hotel, trova il tempo di far oscillare la canna solo in autunno e preferibilmente con la mosca secca nella sezione 2.

4. Tecnica e Attrezzatura

Per lo Schwarzach, un torrente di medie dimensioni, l'attrezzatura migliore è quella universale per eccellenza nella pesca a mosca. Quindi una canna lunga 9 piedi - coda #5 con una coda galleggiante DT (la mia preferita per la pesca a mosca secca) o WF. Raccomandiamo un finale senza nodi lungo almeno 12 piedi (365 cm), con un tip in fluorocarbon di circa 50 cm (da 0,12 a 0,16 mm di diametro, a seconda del livello dell'acqua e della visibilità)

Nelle tue scatole porta mosche dovresti avere vari modelli di secche su ami leggeri, dalle grandi mosche da caccia (per lo più imitazioni di caddis o stimulator), alle piccole imitazioni di effimere e ditteri, preferibilmente fatte con piume di CDC, su ami di misura 16-18. Per i colori di base abbiamo avuto più successo con toni naturali di nero e grigio. Date un'occhiata alle nostre mosche CDC "Made in Italy" per esempio - efficacissime!

Fliegen für die Schwarzach

A sinistra una mosca da caccia voluminosa, ben galleggiante e visibile, su amo del 10. A destra una bella mosca in CDC (chiaramente ingrandita nella foto) su un piccolo amo del 16

Naturalmente è possibile pescare anche a ninfa classica e di solito è addirittura più promettente, anche se meno attraente (almeno per noi). Qui le ninfe di diversi pesi e dimensioni sono all'ordine del giorno, vale a dire ninfe in tungsteno e in ottone con ami che vanno dal 10 al 16.

Consiglio: Thomas Ladstätter conosce molto bene la sua zona ed è felice di dare consigli per i modelli di mosche più catturanti.

Un'attrezzatura da wading adeguata, occhiali da sole polarizzati e guadino (meglio se con una rete in gomma) sono il requisito minimo. Il bastone da guado è molto utile ma non indispensabile.

5. Una destinazione di vacanza per tutta la famiglia

Come descritto all'inizio, St. Jakob nella Defereggental è un'oasi di benessere un po' sonnolenta e molto rustica, lontana dal trambusto dei centri urbani. A differenza delle destinazioni di vacanza in Alto Adige, per esempio, la Defereggental è tranquilla e silenziosa anche in agosto, senza assembramente eccessivi di turisti! Il paesaggio invita a camminare e godere della natura circostante e l'abbondanza d'acqua che si manifesta in numerosi ruscelli, mulini storici e sentieri a tema, è una garanzia di divertimento per i più piccoli. Due delle attrazioni che possono essere raggiunte a piedi da St. Jakob sono il parco giochi e il sentiero di Langstauden.

Anche la vicina Valle di Trojeralm, a circa 1800 metri sul livello del mare, merita una gita di un giorno. C'è molto da scoprire qui per gli amanti della natura...

Trojeralmtal

Idillio naturale de Trojeralmtal, sopra St. Jakob im Defereggental - agosto

INFO BOX SCHWARZACH:

Valutazione: 1/5 = pessimo, 5/5 = ottimo

  • Paese: Tirolo Orientale (A)
  • Luogo: St. Jakob - Valle di Defereggen
  • Torrente: Schwarzach (lunghezza della riserva circa 7 km, a quasi 1.400 m sul livello del mare)
  • Permessi di pesca:
    • I permessi vengono rilasciati SOLO agli ospiti del Naturhotel Tandler (max. 4 al giorno).
    • Prezzo del permesso giornaliero 20 € (anche più economico per soggiorni più lunghi)
    • Persona di contatto Thomas Ladstätter (proprietario del Naturhotel Tandler, appassionato pescatore a mosca)
    • www.tandler.at/it
    • [email protected]
    • Tel. +43 4873 6355
    • È possibile pescare con lo stesso permesso giornaliero anche nel Trojeralmbach (vedi blog)
  • Bellezza del paesaggio: 4/5
  • Offerta turistica: 2/5 (per la natura 5/5)
  • Stagione di pesca a mosca: da maggio a metà ottobre
  • Tecnica ed esche consentite:
    • Pesca a mosca senza ardiglione con 1 mosca (mosca secca, mosca sommersa, ninfa).
    • Catch and release (no kill).
  • Le migliori tecniche:
    • Clima caldo in estate e in autunno: mosca secca.
    • Freddo e tutta la stagione: ninfa.
  • Pesci:
    • Trota iridea (65%)
    • Trota fario (30%)
    • Trota di fiume (5%)
  • Livello di difficoltà:
    • Sezione 1: da facile a difficile, a seconda della sottosezione.
    • Sezione 2: difficile
  • Accessibilità torrente: 5/5
  • Accessibilità sponde: 5/5
  • Patrimonio ittico selvatico: 5/5
  • Valutazione complessiva (categoria acque dimensione media): 4/5
Schwarzach im Sommer taleinwärts

Accedi al tuo account per poter scrivere un commento.