TERMINALI E FINALI PER LA PESCA A MOSCA

Terminali conici con e senza nodi, bobine di nylon e fluorocarbon, finali già pronti per predatori e euro-nymphing



TERMINALI E FINALI: IL TUO COLLEGAMENTO DIRETTO CON IL PESCE

PERCHÉ HO BISOGNO DI UN TERMINALE PER LA PESCA A MOSCA?

Nella pesca a mosca, il terminale è il pezzo di filo che collega la tua mosca alla coda vera e propria. Questo perché non puoi legare una mosca direttamente alla coda di topo. Inoltre, la coda di topo altamente visibile spaventerebbe il pesce. Il terminale ottimale per la pesca a mosca dovrebbe quindi:

  • non dare nell'occhio per non spaventare il pesce
  • avere carico di rottura sufficientemente alto da non rompersi durante il combattimento
  • essere abbastanza morbido da stendersi uniformemente durante il lancio e non interferire con il movimento della mosca

Nel nostro negozio di pesca a mosca online vendiamo terminali di alta qualità per ogni applicazione.

QUALI TIPI DI TERMINALI ESISTONO?

Fondamentalmente, esistono due diversi tipi di terminale per la pesca a mosca:

  • terminali conici, cioè terminali con un diametro decrescente verso la punta
  • terminali semplici con un diametro costante su tutta la lunghezza

I terminali conici sono utilizzati principalmente per la pesca a mosca secca. La parte posteriore più spessa consente una transizione più armoniosa tra la coda di topo e il terminale. Essendo molto più sottile nella parte anteriore, consente di presentare la tua mosca in maniera molto delicata. La conicità dei terminali si ottiene in diversi modi, e in base al modo in cui vengono realizzati, possono anche essere suddivisi in:

  • terminali conici senza nodi (tapered terminale)
  • terminali conici a nodi (knotted terminale)
  • terminali trecciati (furled terminale)

I terminali con un diametro costante sono utilizzati quando una presentazione delicata non è così cruciale o forse non è affatto possibile. Gli streamer grandi e pesanti, ad esempio, non potrebbero comunque essere presentati con discrezione.

DI QUALE MATERIALE DEVE ESSERE FATTO IL TERMINALE?

Non esiste un materiale ideale per tutte le applicazioni e le situazioni. La scelta giusta dipende principalmente dalle seguenti considerazioni:

  • Capacità di galleggiare o affondare
  • Visibilità
  • Carico di rottura
  • Resistenza del nodo

Il nylon è un ottimo materiale ed è molto valido per un’ampia gamma di applicazioni. Di base è molto morbido, ha un ottimo carico di rottura e una resistenza ai nodi interessante. Se appoggiato sulla superficie dell’acqua galleggia.

Il fluorocarbon, invece, ha una densità maggiore rispetto al nylon e tende ad affondare. È anche più rigido, il che può essere un vantaggio ma anche uno svantaggio a seconda dell'applicazione. Il fluorocarbon inoltre riflette meno la luce del sole risultando praticamente invisibile ai pesci.

Indipendentemente dal fatto che tu scelga un terminale in nylon o in fluorocarbon, dovresti sempre scegliere prodotti di alta qualità. Ti consigliamo inoltre di controllare regolarmente il tuo terminale e di sostituirlo se è danneggiato. Probabilmente non c'è niente di più fastidioso che perdere un bel pesce a causa di un terminale usurato o indebolito.

QUAL È LA LUNGHEZZA GIUSTA DI UN TERMINALE DA PESCA A MOSCA?

Tendenzialmente la regola è che la lunghezza del terminale dovrebbe corrispondere alla lunghezza della canna. Tuttavia, a seconda della tecnica di pesca, delle acque e dei pesci insidiati, questa lunghezza può variare anche di molto. Per la pesca a mosca secca, si possono utilizzare anche terminali molto lunghi, fino anche a due volte la lunghezza della canna. Con essi puoi presentare la tua mosca secca in modo molto discreto. Tuttavia, con l'aumentare della lunghezza del terminale il lancio diventa molto più impegnativo.

I terminali lunghi sono utilizzati anche nelle tecniche di pesca a mosca moderne come l'Euro Nymphing. Qui a volte si rinuncia alla classica coda di topo e si pesca solo con un terminale e un finale. Questi terminali possono essere lunghi anche 10 o 12 metri.

Quando peschi a mosca i grandi pesci predatori con streamer di dimensioni generose, una lunghezza di 1,5 metri è una buona base di partenza. Soprattutto se vuoi presentare le tue mosche molto in profondità, puoi accorciare ulteriormente il terminale. In caso contrario, la tua mosca potrebbe affondare molto più lentamente.

COME FACCIO A TROVARE IL DIAMETRO GIUSTO?

Con i terminali da pesca a mosca conici, il diametro segnato sulla confezione si riferisce sempre alla punta, quindi alla parte più sottile. La punta, ovviamente, viene presa come riferimento per determinarne il carico di rottura. Il diametro giusto e quindi la capacità di carico appropriata del terminale, indipendentemente dal fatto che sia conico o a diametro costante, dipende dalle dimensioni dei pesci che pensi di insidiare. Per pescare a mosca nel modo più corretto possibile, cioè per evitare di rompere il terminale e per mantenere i tempi di lancio il più brevi possibili, ti consigliamo di scegliere lo spessore del terminale non più sottile del necessario e allo stesso tempo il più spesso possibile.

I TERMINALI DA PESCA A MOSCA SONO GIÀ PRONTI O LI DEVO LEGARE IO?

Questo dipende principalmente dalle tue preferenze personali e dalle tue esigenze. Nel nostro negozio di pesca a mosca online trovi solo prodotti di prima classe e assemblati da professionisti, puoi fare tranquillamente affidamento su entrambi. I numerosi terminali "reday-to-fish" coprono già perfettamente molte situazioni di pesca. Tuttavia, se hai delle idee personali sulla struttura del tuo terminale, troverai molte eccellenti lenze in nylon e fluorocarbonio in un'ampia gamma di diametri, in modo da poter creare il tuo terminale personalizzato.