I floatant sono tutti quei prodotti che, se applicati alle mosche secche, ne aumentano notevolmente la galleggiabilità. Spesso utilizzare materiale da costruzione apposito non basta per far restare a galla le tue imitazioni, ecco qui che entrano in gioco i floatant che sono in grado di impermeabilizzare le hackles delle tue mosche artificiali per farle galleggiare anche in situazioni estreme, con forte corrente o acqua movimentata.

I floatant si suddividono in 3 grandi famiglie: olio, gel e polvere.

Anche se adempiono tutti allo stesso scopo, ognuno di questi prodotti ha caratteristiche molto diverse tra loro.

Olio:
Un buon olio floatant generalmente viene estratto dalle ghiandole presenti sulla coda degli uccelli acquatici. Queste ghiandole secernono un liquido oleoso che viene poi diffuso su tutto il piumaggio dell'animale attraverso il becco per renderlo impermeabile. Generalmente sul prodotto troverete la dicitura "olio CDC", il che vuol dire che è stato estratto dalle ghiandole delle anatre.

Quest'olio naturale è molto efficace per fare galleggiare la tua mosca secca. Per applicarlo basta far cadere una goccia di prodotto sulla mosca e strofinarla delicatamente con indice e pollice per ricoprire tutto l'artificiale, oppure inumidirsi direttamente le dita con una goccia d'olio e poi toccare delicatamente le hackles della mosca.

Nonostante sia un prodotto estremamente valido il suo punto debole sono i cambi di temperatura che ne alterano la densità. Infatti tenderà ad essere più liquido in estate e più denso in inverno.

L'olio, se applicato con parsimonia, può essere utilizzato con successo anche sulle delicate mosche in CDC.

Silicone (spray o gel):
Il silicone è una valida alternativa all'olio CDC. Può essere sotto forma di spray o gel. Il silicone gel va applicato alla mosca con lo stesso procedimento che abbiamo visto per l'olio. Il vantaggio che il silicone gel ha sull'olio è che non subisce nessuna variazione nella densità con il cambio di temperatura, mantenendo inalterate le sue caratteristiche sia d'estate che d'inverno.

Tuttavia il silicone in gel non è particolarmente indicato per le delicate mosche in CDC perché tende ad impastare le hackles. Per questo genere di mosche è preferibile utilizzare l'olio o la polvere, se si vuole utilizzare il silicone anche sulle mosche in CDC è da preferire lo spray.

Gel e spray di qualità non lasciano aloni in acqua, neanche in situazioni di acque lente e piatte, e sono quindi migliori rispetto a prodotti siliconici scadenti, sia come efficacia in pesca, sia per il rispetto dell'ambiente.

Polveri:
Le polveri floatant sono un invenzione più recente e offrono ottimi risultati su tutte le tipologie di mosche artificiali, comprese quelle in CDC.

Applicare queste polveri è molto semplice e veloce. Generalmente sono contenute all'interno di barattoli che consentono l'inserimento della mosca artificiale ancora collegata al terminale, una volta inserita basterà socchiudere il coperchio, senza chiuderlo completamente per non rovinare il terminale, e agitare delicatamente per qualche secondo. Una volta estratta la mosca dal barattolo basterà rimuovere la polvere in eccesso soffiandola via o effettuando qualche falso lancio.

Uno degli aspetti positivi che questo sistema porta con se sta nel fatto che durante il processo di impermeabilizzazione non andrete mai a toccare la mosca, e questo è un vantaggio quando si pesca con mosche molto delicate come quelle in CDC, perché avrai la garanzia di presentazioni sempre perfette!