Il Ruetz e l'Oberbergbach nella Stubaital (A) - una riserva di pesca gestita in maniera esemplare


In Austria non è sempre facile ottenere i permessi di pesca giornalieri per torrenti interessanti. Spesso i diritti di pesca sono di proprietà di alberghi e pensioni che richiedono il pernottamento per poter acquistare il permesso. In altri casi, i prezzi sono troppo alti, oppure è disponibile solo un numero limitato di permessi giornalieri, o nel peggiore dei casi, non ne vengono proprio rilasciati.

Pertanto, è stato ancora più gratificante poter pescare lo scorso autunno (2021) in uno spot che non corrisponde affatto al cliché comune della gestione della pesca in Austria e che è praticamente dietro l'angolo. Sto parlando del Ruetz, il principale corso d'acqua della Stubaital tirolese, e dell'Oberbergbach, un piccolo affluente di sinistra.

1. Perché il Ruetz e l'Oberbergbach sono acque di pesca così interessanti?

In poche parole: la zona ci ha sorpreso molto, e in modo estremamente positivo!

In primo luogo, ospita un'elevata popolazione di pesci selvatici di tutte le età, di qualità e diversificata. Nei due giorni in cui siamo stati nella riserva ad inizio autunno, abbiamo potuto catturare un numero enorme (senza esagerare) di trote fario e temoli, compresa qualche trota iridea e, nell'Oberbergbach, numerosi salmerini dai colori meravigliosi. La taglia media dei pesci catturati nel Ruetz era di 25-40 cm, nell'Oberbergbach di circa 15-30 cm. Nel Ruetz, tuttavia, non sono rari i pesci di oltre 40 cm.

fario del Ruetz

Trota fario selvatica del Ruetz, con degli splendidi puntini rosso fuoco, catturata con una ninfa appesantita TCO529

cattura di una trota fario sul Ruetz

Piccola trota fario del Ruetz da rilasciare con cura

In secondo luogo, la pesca sul Ruetz e sull’Oberbergbach è accessibile praticamente a tutti. Il permesso di pesca giornaliero catch&release per l'intera giornata costa solo 35 euro. I diritti di pesca sono di proprietà del Comune di Neustift e l’associazione di pesca di Neustift, rappresentata dal direttore Reinhard Siller, è responsabile della gestione di questa riserva.

Questo ci porta al terzo fattore positivo. L'associazione di pescatori di Neustift è caratterizzata da una gestione della pesca innovativa e sostenibile. Per quanto possibile, "lavora" con gli stock ittici selvatici, cioè con la produttività naturale presente in queste acque. E fortunatamente le misure di ripopolamento straordinario con pesci adulti sono state sospese da anni. Inoltre, il gruppo di giovani nell'associazione è molto attivo, infatti, circa un terzo dei 120 membri dell'associazione sono bambini e adolescenti, ai quali viene insegnata la pesca sostenibile e il rispetto per la vita acquatica nel laghetto dell'associazione a Gemoch. Inoltre, l'associazione attribuisce grande importanza all'insegnamento della pesca a mosca ai giovani pescatori, rendendola così più attraente.

In quarto luogo, con una lunghezza totale di circa 28 chilometri, l'area è enorme e molto diversificata. Infatti, è talmente estesa che, nonostante il nostro soggiorno di due giorni, non siamo riusciti a pescare in tutti i settori.

In quinto luogo, anche l'ottima accessibilità parla da sé. Il confine inferiore della riserva di pesca si trova a pochi minuti di auto dall'uscita dell'autostrada del Brennero di Schönberg, a nord di Innsbruck. Questo significa che i pescatori del Tirolo e dell'Alto Adige possono raggiungere la zona in breve tempo, ma anche dal Trentino o dalla Baviera è possibile organizzare un'escursione in giornata. A dire il vero, però, sarebbe un peccato trascorrere solo un giorno in questa magnifica riserva di pesca.

Riprese dettagliate con il drone del Ruetz sopra la confluenza con l'Oberbergbach; la struttura tipica del Ruetz è chiaramente visibile in acqua bassa

2. Informazioni generali sul Ruetz (riserva di pesca n. 2041)

Come già detto, la riserva di pesca (n° 2041) è molto estesa, con una lunghezza totale di 28 chilometri. Si tratta del tratto di Ruetz, lungo circa 19 km, che va dal villaggio di Neder (limite a valle) al limite a monte di Mutterberg (stazione a valle della funivia del ghiacciaio dello Stubai), nonché dell'intero Oberbergbach, lungo circa 9 km, che confluisce orograficamente a sinistra nel Ruetz presso il villaggio di Milders. All'Oberbergbach abbiamo dedicato il terzo capitolo di questo blog.

Il Ruetz è caratterizzato da acque abbastanza veloci e in alcuni tratti le sponde sono relativamente ricoperte da vegetazione. Queste zone sono quindi meno adatte ai principianti assoluti della pesca a mosca. In primavera e in autunno il livello dell'acqua è basso (3-5 m³/s), ideale per la pesca a mosca secca. In estate, il livello dell'acqua è naturalmente molto più alto a causa dello scioglimento della neve nelle alte montagne circostanti, quindi le ninfe appesantite sono ideali in questo periodo. La larghezza del torrente è solitamente compresa tra gli 8 e i 10 metri, ad eccezione di alcuni tratti molto più larghi . Lungo tutto il percorso ci sono spesso piccole aree di parcheggio con buone possibilità di accesso al torrente, che ha un dislivello rispetto alla strada di circa 1-3 metri, tuttavia, è necessario fare attenzione.

Ruetz Stubaital pesca a mosca

Immagine caratteristica del Ruetz in un punto promettente vicino a Milders (geodati: 47.099330, 11.289605), con possibilità di parcheggio

Ruetz Stubaital pesca a mosca

Situazione di acqua bassa all'inizio dell'autunno, ideale per la pesca a mosca. Immagine dal drone del Ruetz a circa 200 metri sopra la confluenza dell'Oberbergbach (geodati: 47.100963, 11.291215)

Alcune immagini video del Ruetz con l'acqua bassa, all'inizio e alla metà di ottobre 2021, condizioni ideali per la pesca a mosca

I pescatori a mosca un po' più esperti, abituati a pescare bene in spot promettenti, dovrebbero sicuramente prendersi più giorni se vogliono esplorare con calma l'intera riserva. Dal momento che la Stubaital offre uno splendido scenario naturale anche ai non pescatori, è ovvio combinare la pesca a mosca con una vacanza in famiglia.

Abbiamo pescato nella riserva all'inizio e alla metà di ottobre, quindi abbiamo avuto due giorni per esplorare il Ruetz e l'Oberbergbach e il tempo non è stato sufficiente. Soprattutto all'inizio di ottobre, in una tipica giornata di estate indiana, le condizioni erano ideali, e così in alcuni punti siamo riusciti ad agganciare un pesce ogni quattro o cinque lanci. Ovviamente, se si ha un numero così alto di catture, non si vuole andare avanti velocemente.

fario a guadino
salmerino del Ruetz a guadino

Il guadino è stato utilizzato costantemente, soprattutto durante il nostro primo giorno di permanenza, all'inizio di ottobre 2021, in una tipica giornata di estate indiana

Grazie alle conoscenze locali di Reini (Reinhard Siller), il vicepresidente dell'associazione di pesca di Neustift, siamo riusciti a pescare in alcuni dei tratti più rappresentativi e promettenti. Reini è disponibile anche come guida e conosce la zona come le sue tasche. Se non avete molto tempo a disposizione, vale la pena farsi guidare da lui nei punti più interessanti.

associazione di pesca del Neustift con Reinhard Siller

Reini (a destra) dell'associazione di pesca di Neustift ci ha dedicato del tempo per mostrarci alcuni degli spot più belli del Ruetz e dell'Oberbergbach

Ad eccezione del tratto di fiume presentato nel capitolo 2.5, abbiamo pescato sul Ruetz con la ninfa classica, mentre l'Oberbergbach lo abbiamo affrontato solo con la mosca secca. Naturalmente, in autunno, quando il tempo è mite, le possibilità di avere successo con la mosca secca (pattern mosche da caccia) sono molto buone anche nel Ruetz. Purtroppo non c'è stato abbastanza tempo per testare sia la mosca secca che la ninfa negli stessi punti.

Suggerimento: Poiché il Ruetz può trasportare acqua torbida dovuta allo scioglimento del ghiacciaio dello Stubai, dalla tarda mattinata in poi in piena estate è consigliabile passare all'Oberbergbach

Dopo aver letto questo blog, dovreste avere abbastanza informazioni e punti di riferimento per poter pescare sia il Ruetz che l'Oberbergbach in modo indipendente o quantomeno per esplorarli da solo. Poiché i membri dell'associazione di pesca di Neustift sono molto disponibili e cortesi, è consigliabile chiedere prima a Reini o ai suoi colleghi del consiglio direttivo le condizioni attuali dell'acqua.

La suddivisione della battuta di pesca nelle seguenti sezioni è arbitraria e non si basa su "confini" interni. Si tratta piuttosto di sezioni molto diverse tra loro e che quindi, dal nostro punto di vista, dovrebbero essere presentate separatamente. Alcune di esse sono solo punti interessanti, a volte più brevi, a volte più lunghi. Tenete inoltre presente che, a causa delle dimensioni e della mancanza di tempo, abbiamo visto o pescato solo una parte dell'area. Ci sono molti altri spot promettenti che non siamo riusciti a vedere e pescare.

Attenzione: abbiamo pescato il Ruetz con l'acqua bassa all'inizio dell'autunno. Naturalmente, le condizioni sono completamente diverse in estate, perché il Ruetz ha una portata maggiore. Soprattutto quando si pesca in acqua, bisogna fare molta attenzione! Qui potete controllare il livello dell'acqua del Ruetz in tempo reale per vedere quali sono le condizioni.

Ruetz Gabriele

A proposito, la maggior parte delle foto e dei video di questo blog sono stati realizzati da Gabriele (1000Flies-Crew), qui sull'Oberiss-Alm.

2.1 Tratto 1: Il Ruetz dal confine inferiore della riserva al "Ponte Zegger" fino a sopra la confluenza con il Rio Pinnis (300 m)

In realtà, non volevamo pescare questo primo tratto della riserva di pesca. È molto facile da raggiungere e non è invaso da vegetazione, il che di solito è un buon indicatore di un tratto con forte pressione di pesca. Invece, anche in questo breve tratto di 300 metri, chiaramente diverso dal resto della zona per la mancanza di vegetazione ripariale, siamo riusciti a catturare alcuni pesci molto belli (trote fario, temoli e trote iridee).

parte iniziale della riserva del Ruetz

Vista a monte dell "Ponte Zegger", limite inferiore della riserva di pesca; la prima cattura è in basso a sinistra nella foto.

pesca a mosca nel Ruetz

L'inizio della riserva non è invasa da vegetazione, il che rende il lancio molto più facile per i principianti della pesca a mosca. Vista sulla valle

accesso nel Ruetz pesca a mosca

lancio della mosca nel Ruetz

Nel tratto 1 è possibile entrare nel torrente senza problemi. Non essendoci vegetazione ripariale sulla destra, il lancio è facile anche per i principianti

trota catturata a ninfa

lancio della mosca nel Ruetz

Trota iridea presa con la ninfa di bracciolo durante la guadinata. Qui il lancio overhead è possibile senza problemi

Questa breve sequenza video mostra chiaramente le condizioni di acqua bassa e la struttura del corso d'acqua nel tratto più basso della riserva

bellissima trota fario catturata acon la ninfa di bracciolo

Bella trota fario, ingannata dalla ninfa sul bracciolo

Se siete principianti e non volete pescare in una zona del torrente invasa da vegetazione e passanti, dovreste tentare la fortuna in questo tratto. Soprattutto la zona tra una passerella di legno (geodati: 47.120004, 11.323247) e la confluenza del piccolo Rio Pinnis (geodati: 47.119677, 11.323302) che ospita pesci selvatici molto belli.

Sequenza video della foce del Pinnisbach sopra la passerella di legno; questo hot spot del Ruetz è particolarmente ricco di pesci e molto facile da pescare.

2.2 Tratto 2: La Ruetz a Neustift - dalla confluenza del Rio Pinnis all'Hotel Jagdhof (circa 2,5 km)

Se si dovesse riassumere il Ruetz in poche parole, probabilmente si sceglierebbe un'immagine di questo tratto.

Il parcheggio gratuito della funivia Erler di Neustift (geodati: 47.111079, 11.312786) è il punto di partenza ideale per esplorare a fondo questo tratto piuttosto lungo del Ruetz. È anche il punto in cui abbiamo trascorso più tempo e siamo riusciti a pescare numerosi pesci.

Ci sono molti punti di accesso al fiume e grazie al letto del torrente ribassato, non ci si accorge dell'ambiente circostante, anche se ci si trova nel centro di Neustift. Si può pescare indisturbati e presto si prova una piacevole sensazione di pace.

facile accesso al Ruetz

bellissimo paesaggio alpino

In questa sezione troverete diversi buoni punti di accesso per raggiungere l'acqua. Vista da Neustift in direzione del monte Lämpermahd (2595 m)

Anche se si pesca praticamente "a Neustift", si è indisturbati durante la pesca; qui un punto stretto con una corrente un po' più forte

Si alternano tratti di sponda con vegetazione fitta e meno fitta e in alcuni punti gli ontani sporgono anche di molto sul torrente. Poiché l'acqua scorre abbastanza velocemente, questo tratto lo sconsigliamo ai principianti. È sicuramente un vantaggio essere in grado gestire la coda in acqua per raggiungere con precisione anche punti un po' difficili - ma i lanci a lunga distanza non sono né necessari né possibili a causa della vegetazione della riva.

Ruetz

Uno spot molto promettente, ma sotto una "galleria" di vegetazione - solo alcuni tratti sono ricoperti da questa vegetazione.

Questo breve video dà una buona impressione delle condizioni dell'acqua all'inizio di ottobre e della struttura del corpo idrico della seconda sezione.

Il modo migliore per proporre la ninfa è quello di utilizzare il roll cast e le sue varianti - abbiamo avuto ottime esperienze con due ninfe su una montatura con bracciolo. I modelli più piccoli con palline in tungsteno su ami di dimensioni comprese tra il 14 e il 16 si sono dimostrati molto catturanti. Reini, invece, pesca spesso con una sola ninfa, ma sa anche dove si trova ogni pesce ????!

Ruetz pesca amosca

Osservando lo strike indicator durante la deriva della ninfa in una zona poco frequentata della sezione 2

Naturalmente, un esperto locale come Reini conosce gli spot migliori della riserva di pesca, ma anche senza una guida non si può sbagliare, vista la densità di pesci, a patto che le condizioni meteo e dell'acqua siano giuste. Abbiamo risalito lentamente la corrente seguendo la sponda e, con poche eccezioni, non abbiamo mai messo più di un ginocchio nell'acqua.

Ruetz

Lungo la riva è possibile pescare senza problemi, il modo migliore per farlo è con i lanci froller

Quasi in tutti i posti in cui ci si aspettava di trovare pesce, c'è stata una cattura - senza esagerare. Come ho detto, la densità di pesci nel Ruetz è incredibilmente alta e le condizioni erano certamente perfette all'inizio di ottobre! Tuttavia, è ovvio che a volte l'attività dei pesci è scarsa o nulla, e anche Reini me lo ha confermato.

Ruetz trota iridea

Siamo riusciti a catturare questa bella e forte trota iridea

Ruetz

Sotto questo ponte pedonale (geodata: 47.113223, 11.317641) abbiamo perso un pesce davvero grosso

Ruetz temolo

Il Ruetz ospita una densità molto alta di temoli di tutte le classi d'età

Il temolo, piuttosto piccolo è stato ingannato nella classica pesca a ninfa con strike indicator

È indispensabile un’attrezzatura da wading di qualità e una certa dose di sicurezza. Di tanto in tanto ci sono anche passaggi più stretti con corrente maggiore.

Ruetz pesca a mosca Neustift

Quando l'acqua è bassa, come all'inizio di ottobre, non c'è alcun problema a guadare, purché si abbia un passo sicuro

Un'altra buona possibilità di parcheggio o punto di partenza è il parcheggio gratuito del centro ricreativo di Neustift (geodati 47.107847, 11.303709). Non preoccupatevi, siamo già verso la fine del tratto 2.2 così come ci è stato presentato, ma naturalmente si può pescare nel Ruetz più a monte senza interruzioni - solo che per noi non c'era abbastanza tempo. Nel tratto del Ruetz lungo 2,5 km che abbiamo affrontato, si può tranquillamente pescare per un'intera giornata senza annoiarsi.

Breve ripresa con il drone del secondo tratto sotto Neustift con vista sulla valle verso il paese di Neder

2.3. Tratto 3: La serie di sbarramenti del Ruetz verso Milders (circa 1 km)

Risalendo la valle in auto il primo giorno, ci siamo incuriositi vedendo una serie di sbarramenti per la regolazione del flusso del torrente Ruetz subito dopo il paese di Milders. Un'occhiata più attenta ha rivelato che questo tratto (geodati: 47.091190, 11.279982) presenta una grande diversità di habitat, in quanto le grandi briglie a intervalli irregolari tra i singoli sbarramenti garantiscono diverse profondità e velocità d'acqua. Inoltre, gli sbarramenti dovrebbero essere percorribili dai pesci adulti, almeno dalle trote.

briglie per la regolazione del flusso dell'acqua del Ruetz

La serie di sbarramenti dopo Milders al mattino, ancora all'ombra. La struttura dell'acqua è molto interessante, soprattutto per i pesci più grandi

briglie per la regolazione del flusso dell'acqua del Ruetz

Tra gli sbarramenti si alternano zone più o meno profonde, correnti variabili, pozze e rivoli d’acqua.

briglie per la regolazione del flusso dell'acqua del Ruetz

Le pietre più o meno grandi posizionate tra gli sbarramenti forniscono un habitat vario per i pesci

briglie per la regolazione del flusso dell'acqua del Ruetz

Habitat ben strutturato tra gli sbarramenti. Foto scattata nella tarda mattinata, ora con il sole

Pertanto, a metà ottobre, il secondo giorno del nostro soggiorno sul Ruetz, abbiamo colto l'occasione per fare qualche lancio. Per essere precisi, abbiamo battuto questo spot per un’ora.

briglie per la regolazione del flusso dell'acqua del Ruetz pesca a mosca

Ci deve essere un grosso esemplare qui!?

E siamo rimasti davvero sorpresi, per una volta in senso negativo. In questo tratto non siamo riusciti a catturare nemmeno un pesce, nada, niente. Avremmo giurato che questo tratto del Ruetz contenesse i pesci più grandi della zona, per le caratteristiche descritte sopra. Soprattutto perché è difficile arrampicarsi sulle pareti dell'argine e quindi possiamo supporre che non ci sia una forte pressione di pesca qui.

Sicuramente torneremo a pescare in questo tratto e chiederemo anche a Reini il motivo per cui non abbiamo preso nulla; purtroppo ci siamo dimenticati di farlo durante il nostro soggiorno. Chissà, forse non era il momento giusto.

2.4 Tratto 4: Lo sbarramento per i sedimenti e i tronchi del Ruetz prima di Gasteig (circa 100 m)

Più che un'intera sezione questo è un classico hotspot. Lo sbarramento per i sedimenti e i tronchi costruito nel Ruetz ha portato allo sviluppo di un'interessante area fluviale allargata, con molti pesci desiderosi di prendere le nostre mosche.

Ruetz sbarramento per i sedimenti

Per via di questo sbarramento, si è formato un bellissimo specchio d'acqua sul lato a monte. Vista a monte

L'hotspot è facilmente accessibile tramite una rampa di ghiaia (geodati: 47.077463, 11.261932) e consiste in una grande pozza sia all'estremità superiore sia verso l'uscita dello sbarramento.

Ruetz sbarramento per i sedimenti

Grande pozza, in parte abbastanza profonda, con trote fario che hanno preso avidamente le nostre mosche

In questa pool è molto facile pescare, anche se siete dei principianti, poiché non c’è nulla che ostacoli il lancio sia nella parte superiore sia nella parte inferiore. Qui, tuttavia, bisogna fare attenzione a non intorbidire l'acqua quando si passa al lato destro orografico (più adatto per la pesca a mosca in caccia). Per non spaventare i pesci, è indispensabile un avvicinamento prudente.

Ruetz sbarramento per i sedimenti

Il Ruetz verso l'uscita dello sbarramento è eccellente per la mosca secca

Nonostante la nostra permanenza piuttosto breve, siamo riusciti a catturare alcune trote fario sia nella zona superiore, sia nello sbocco di fronte allo sbarramento.

Ruetz trota fario pesca a mosca

Bellissimi pesci selvatici con pinne particolarmente appariscenti

Conclusioni: Anche se l'hotspot è lungo solo un centinaio di metri e, vista la facile accessibilità, abbiamo pensato fosse un tratto molto battuto dai pescatori, vale sicuramente la pena fermarsi a fare qualche lancio.

2.5 Tratto 5: Il Ruetz restaurato e allargato presso Klaus Äule (ca. 700 m)

Più a monte c'è un tratto di 700 metri in cui il Ruetz è stato risanato e allargato qualche anno fa. Il risultato è un bellissimo paesaggio fluviale con banchi di ghiaia di grande importanza per l'ecologia fluviale, perché fungono da habitat di riproduzione e da nursery per il temolo e la trota fario.

tratto modificato del Ruetz Mischbach Alm

Bellissimo paesaggio fluviale all'inizio dell'autunno con acqua bassa

Dopo aver parcheggiato (geodata 47.055341, 11.241169) e aver dato una prima occhiata all'acqua, ci rendiamo conto che la mosca secca è la prima scelta qui. Soprattutto perché riusciamo a scorgere alcuni pesci in risalita nei gorghi della corrente principale.

tratto modificato del Ruetz Mischbach Alm

Pesca a mosca secca

Non si fa in tempo a dirlo che al terzo lancio arriva la tanto agognata cattura, purtroppo persa subito dopo la ferrata, probabilmente un bel temolo. Purtroppo, la stessa cosa accade altre due volte, un po' più a monte. I temoli sembrano essersi ben ambientati qui.

Più a monte, in una zona leggermente meno profonda con un albero di latifoglie prominente sulla riva (geodati 47.052874, 11.241001), i temoli più piccoli, lunghi circa 15-20 cm, vengono ingannati dalla nostra mosca secca black sedge praticamente a ogni lancio. Un'ulteriore prova che questo tratto svolge un ruolo importante per la riproduzione del temolo e per i suoi stadi giovanili.

Oltre all'aspetto paesaggistico, questo tratto è molto gratificante anche dal punto di vista della pesca. I canali più profondi, come in questa notevole ansa interna (geodati 47.053390, 11.241718), ospita anche pesci più grandi che possono essere ingannati anche con la mosca secca. In breve, questo tratto del Ruetz è un Eldorado per tutti coloro che amano la pesca a mosca secca leggera.

tratto modificato del Ruetz Mischbach Alm

Nessun ostacolo al lancio in lungo e in largo - ideale per i principianti della pesca a mosca. Le diverse profondità dell'acqua sono chiaramente visibili

Ruetz pesca a mosca trota fario

Questa trota fario è stata ingannata dalla nostra mosca secca

Riprese con il drone del tratto allargato presso la Klaus Äule; estremamente affascinante e ideale per la mosca secca

Questo tratto di fiume è molto adatto anche ai principianti, poiché non ci sono praticamente ostacoli al lancio e c'è molto spazio per i lanci overhead. Ma attenzione, anche qui i pesci si spaventano rapidamente. È meglio avanzare lentamente e mantenere una distanza sufficiente dai punti più promettenti. Lanci leggermente più lunghi e il minor numero possibile di falsi lanci contribuiscono sicuramente a un maggior numero di catture.

E fate meglio di noi quando i temoli prendono la vostra mosca: se lo strike arriva troppo presto, il temolo non è certamente agganciato. Reini ha sorriso pietosamente quando ci è successo qualche volta.

tratto modificato del Ruetz Mischbach Alm

Molto interessante è anche il tratto che segue questo spot; vista a valle

Suggerimento: si consiglia di esplorare anche la zona a valle dello slargo, cioè sotto il ponte della strada Stubaital N. 183 (geodati: 47.055779, 11.240808).

3. Informazioni generali sull'Oberbergbach (riserva di pesca n. 2041)

Come già detto, l'Oberbergbach appartiene alla stessa riserva di pesca n. 2041, quindi è possibile passare facilmente dal Ruetz all'Oberbergbach, anche nello stesso giorno.

L'Oberbergbach è completamente diverso dal Ruetz. Soprattutto il tratto più alto, a poco meno di 1800 metri sul livello del mare, è idilliaco e immerso in uno scenario naturale mozzafiato. Questo torrente di montagna, con una portata d'acqua relativamente bassa e una larghezza di 2-4 metri, è in gran parte non coperto da vegetazione ed è ideale per la pesca a mosca secca in estate e in autunno.

Poiché l'Oberbergbach non è influenzato dai ghiacciai, di solito si può pescare bene anche in piena estate. Dopo i periodi di pioggia o i temporali estivi, si schiarisce rapidamente.

La strada forestale, che corre parallela all'Oberbergbach, può essere percorsa con un'auto normale senza un permesso speciale e offre molte zone di sosta per poter accedere al torrente in diversi punti.

In totale, l'Oberbergbach è lungo circa 9 km. Abbiamo pescato ampiamente la parte superiore e brevemente la parte centrale.

Riprese con il drone della parte superiore dell'Oberbergbach, a metà ottobre: l'inverno è alle porte.

3.1 La parte superiore dell'Oberbergbach, un gioiello naturale (1 km)

In circa 15 minuti di auto da Milders, si raggiunge il parcheggio dell'Oberiss-Alm (geodati: 47.092490, 11.192788). A soli 100 metri di distanza si trova una perla naturale che non ha eguali.

Il piccolo torrente Oberbergbach serpeggia qui, insieme ai suoi rami laterali ancora più piccoli, attraverso un altopiano pianeggiante, incastonato in banchi di ghiaia e circondato da un'alta brughiera (geodati: 47.092490, 11.192788). L'area, che costituisce anche il confine superiore della riserva, assomiglia a un paesaggio fluviale rustico e serpeggiante in miniatura.

Oberbergbach pesca a mosca

Il confine superiore della riserva di pesca nell'Oberbergbach, a poco meno di 1800, è costituito da un affascinante paesaggio naturale

Il paesaggio è bellissimo, ma dovrebbero esserci dei pesci in questo rivolo d’acqua? Questi sono i miei primi pensieri quando Reini mi dà il via libera per provare qualche lancio con la mosca secca.

Oberbergbach pesca a mosca

Reini (a sinistra) a distanza di sicurezza mi dà gli ultimi consigli su come raggiungere al meglio i pesci nei loro spot

Come (quasi) sempre, utilizzo la mia sedge nera e poi, da una distanza sicura, eseguo alcuni falsi lanci per presentare finalmente la mosca poco prima del bordo della riva. Si allontana di qualche centimetro e poi "boom", un'enorme salmerino di circa 30 centimetri, enorme almeno per questa quota e portata d'acqua, prende la mia imitazione con impeto e si fa ferrare!

Oberbergbach pesca a mosca

Il primo bel salmerino durante il combattimento

Oberbergbach salmerino

... e prima di essere rilasciato – un bel salmerino dagli splendidi colori, piuttosto grande per l'altitudine di quasi 1800 metri

E non sarà l’unica cattura. Praticamente tutti i punti più promettenti sono popolati da voraci salmerini, di dimensioni comprese tra i 15 e i 30 centimetri, tutti splendidamente colorati. Che esperienza!

Oberbergbach salmerino

Numerosi salmerini di tutte le età non hanno resistito alla mosca da caccia black sedge

Primo piano del bordo sporgente del prato, riparo per i salmerini che stanno ancora mangiando a sazietà prima dell'inizio dell'inverno.

Dopo che i vari rami laterali si sono fusi in un unico flusso, l'Oberbergbach diventa un tipico torrente di alta montagna ma con una pendenza moderata. Acque più o meno profonde si alternano e offrono ai pesci una varietà di habitat con innumerevoli tane (geodati: 47.092490, 11.192788). I punti più promettenti sono a volte più e a volte meno facili da raggiungere, poiché una crescita in parte fitta di rose alpine delimita il corso dell'acqua. Ma con un po' di arrampicata si può arrivare dappertutto, ed è sempre la stessa storia: dove pensi che ci sia un pesce, c'è un pesce (e prende volentieri la tua mosca).

Oberbergbach Oberiss Alm

Intorno al ponte ci sono luoghi promettenti che devono essere pescati con cura e attenzione.

Oberbergbach Oberiss Alm

Hotspot incastonati nelle rose alpine nella parte più alta del torrente Oberbergbach

Oberbergbach salmerino

Anche questo piccolo salmerino non si è lasciato sfuggire l'occasione di ghermire la nostra mosca secca

Se vi capita di pescare qui, vi chiediamo di essere molto attenti e prudenti nei confronti dei pesci e del loro habitat. Sarebbe un peccato mortale incidere negativamente o addirittura perdere un tale gioiello della natura.

Conclusione: il tratto superiore dell'Oberbergbach è molto panoramico e offre anche molte possibilità di pesca. I salmerini con i loro colori meravigliosi sono una gioia per gli occhi e ci fanno sentire deboli per l'habitat estremo in cui sembrano riuscire a sopravvivere senza sforzo.

Oberbergbach Oberiss

Vista dalla Oberiss-Alm verso valle

3.2 Il tratto centrale dell'Oberbergbach

Uscendo dalla valle con Reini, ci fermiamo di nuovo brevemente per provare alcuni lanci nel tratto centrale dell'Oberbergbach vicino alla frazione di Seduck (geodati: 47.114141, 11.234401). Qui il torrente è già notevolmente più grande rispetto al tratto superiore, ma in generale è ancora piuttosto piccolo.

Oberbergbach

Nella parte centrale, l'Oberbergbach è già notevolmente più grande e offre ripetutamente buoni rifugi, anche per pesci adulti

La struttura del torrente è molto variegata, con pozze in parte più profonde che fanno in modo che anche i pesci adulti trovino qui un habitat favorevole. La nostra impressione che l'Oberbergbach abbia un'altissima densità di pesci si rafforza ancora una volta, dato che riusciamo a fare le prime catture dopo pochi lanci con la nostra mosca da caccia ben visibile e molto galleggiante.

Oberbergbach salmerino

Salmerino molto ben pinnato, ingannato con la mosca secca

Oberbergbach

Anche questo spot ha soddisfatto le nostre aspettative

Oberbergbach

Ci sono sempre degli spot in cui vale la pena effettuare qualche lancio

Oberbergbach

Osservatore sospettoso ma tranquillo

Oberbergbach

Vista sulle cime dopo il tramonto, avevamo già messo via le nostre canne da mosca

Suggerimento: per non dipendere sempre dalla macchina, è consigliabile pescare l'Oberbergbach come fa Reini: in estate, di tanto in tanto, si fa accompagnare dalla moglie fino alla parte centrale dell'Oberbergbach. Da qui, pesca tranquillamente a salire, saltando gli spot apparentemente meno buoni, fino a quando, dopo circa mezza giornata, arriva alla Oberissalm, dove la moglie lo torna a prendere. Tra l'altro, la Oberissalm è gestita molto bene e offre possibilità di pernottamento.

4. Tecnica e attrezzatura

Per il Ruetz e l'Oberbergbach è più adatta una canna da mosca per la classe di coda #4 o #5 con una lunghezza da 8 a 8,6 piedi, equipaggiata con una coda galleggiante (WF o DT) su un semplice mulinello da mosca.

Per la pesca a mosca classica con la ninfa, si consiglia un terminale in fluorocarbon, composto da due sezioni di diametro diverso, collegate per mezzo di un micro anello (microring). La parte posteriore del terminale dev’essere più grossa e dev’essere lunga circa 1/3 della lunghezza della canna, la parte anteriore più sottile circa 2/3. Una combinazione ideale di diametri per il Ruetz è ad esempio 0,22 mm + 0,18 mm. Non è consigliabile un diametro inferiore a 0,16 mm, poiché il Ruetz ospita numerosi pesci selvatici di oltre 40 cm di lunghezza, che sono combattenti molto forti. È utile un indicatore di abboccata.

Per la pesca a mosca secca, l'ideale è un terminale conico (con nodi o senza nodi) di lunghezza compresa tra 2,7 e 3,6 metri, mentre il finale non dovrebbe essere inferiore a 0,16 mm per il Ruetz e a 0,14 mm per l'Oberbergbach.

Per quanto riguarda le mosche, i pesci che abitano il Ruetz e l'Oberbergbach non sono molto esigenti, a patto che la misura sia quella giusta. Pertanto, non è necessario acquistare nuovi modelli di mosche, ma naturalmente potete farlo qui :)

Per la pesca a ninfa in primavera e in autunno, consigliamo modelli di mosca piuttosto piccoli per il Ruetz con ami di dimensioni comprese tra il 14 e il 16, con palline in tungsteno di diametro compreso tra 3,5 e 2,5 mm. Abbiamo avuto molto successo sia con la ninfa di punta, sia con quella di bracciolo. Reini, invece, pesca spesso con una sola ninfa. In estate, in presenza di livelli d'acqua più elevati, consigliamo ninfe in tungsteno più grandi, con ami della misura 10-12 e palline in tungsteno di diametro compreso tra 4 e 3,5 mm.

Questi modelli ci sono stati consigliati da Reini, quindi sono garantiti (attenzione, ricordatevi di schiacciare l'ardiglione): TUG001, TUG002, TUG004, TUG010, TUG033, TUG076

Nella vostra scatola porta mosche dovreste avere anche alcuni modelli di mosche secche, da quelle grosse da caccia (per lo più imitazioni di mosche caddis, ma anche di mosche stimolatrici) su ami di misura 10-12 per i tratti di fiume più veloci, ad alcune imitazioni di mayflies su ami di misura 14-16 per i tratti più lenti e per la pesca al temolo, preferibilmente realizzate con piume di CDC.

Reini consiglia queste (schiacciate l'ardiglione):

Un buon equipaggiamento da wading, composto almeno da wader alti fino alla vita, scarpe da wading antiscivolo e occhiali da sole polarizzati, è indispensabile se si vuole guadare il Ruetz (il che ha senso in autunno e in primavera, cioè nei periodi di acqua bassa, per non dover sempre uscire dall'acqua quando ci si sposta da un punto all'altro).

Nell’Oberbergbach puoi pescare anche con normali stivali da pesca alti fino al ginocchio (antiscivolo!) o con buoni scarponi da montagna. In questo caso vi sconsigliamo i wader alti fino al petto, perché sono solo una zavorra inutile.

È opportuno utilizzare un guadino con una rete morbida e gommata per stressare il pesce il meno possibile e rilasciarlo delicatamente.

INFO BOX RUETZ & OBERBERGBACH:

Valutazione: 1/5 = pessimo, 5/5 = ottimo

  • Paese: Tirolo (A)
  • Luogo: Stubaital
  • Riserva di pesca numero: 2041
    • Ruetz: lunghezza circa 19 km, da 1.000 m a 1.600 m s.l.m.
    • Oberbergbach: lunghezza circa 9 km, da 1.000 a 1.800 m s.l.m.
  • Licenza di pesca giornaliera disponibile:
    • In formato digitale tramite il portale Hejfish
    • In forma cartacea presso l'ufficio comunale di Neustift, dal lunedì al venerdì mattina
    • 35 € per l'intera area (catch & release)
    • Come in tutto il Tirolo, per pescare è necessaria anche la "Tessera di pesca ospite tirolese". Costa 25 €, è valida per 2 settimane e può essere acquistata anche online tramite Hejfish o l'ufficio comunale di Neustift.
  • Gestori della pesca:
  • Bellezza del paesaggio: 4/5
  • Offerta turistica: 5/5
  • Stagione della pesca a mosca: da metà aprile a metà ottobre
  • Tecniche di pesca ed esche consentite (per i dettagli si veda il sito web dell'ass. di pesca di Neustift):
    • Pesca a mosca senza ardiglione, max. 2 mosche su ami singoli
    • Catch and release (no kill)
  • Tecniche migliori:
    • Tempo caldo in estate e autunno: mosca secca
    • Tempo freddo e tutta la stagione: ninfe appesantite
  • Pesci del Ruetz:
    • Trota fario (60 %)
    • Temolo (20 %)
    • Trota iridea (15 %)
    • Salmerino (5 %)
  • Pesci dell’Oberbergbach:
    • Salmerino (90 %)
    • Trota fario (10 %)
  • Livello di difficoltà:
    • Ruetz: da medio a difficile
    • Oberbergbach: da facile a medio
  • Accessibilità della battuta di pesca: 5/5
  • Accessibilità delle acque: 4/5
  • Popolazione di pesci selvatici: 5/5
  • Valutazione complessiva Ruetz (categoria acque medie): 4/5
  • Valutazione complessiva Oberbergbach (categoria acque piccole): 4/5
Ruetz and Oberbergbach ad inizio autunno

Commenti

Visitato in Agosto 2022; Ruetz impescabile perchè ghicciaio in scioglimento; Oberbergbach vietato pescare per la mega alluvione di fine luglio, ci vorranno anni per renderlo di nuovo pescabile.

Giovanni S., 26.08.22 18:37

Vielen Dank für den tollen Tipp von Euch. War gerade in der Auffahrtwoche dort und konnte aufgrund des sehr hohen Wasserstands der Ruetz nur im Oberbergbach fischen. Hat sich auch gelohnt, da trotz vereinzelten Regens durchgehend befischbar und klar. Tolle Fangverhältnisse, pro Tag mindestens 30 traumhaft schöne Fische (Bachforellen und Saiblinge) und fast alle über 25-30 cm. Vorteil der Vorsaison: kein anderer Angler am Bach. Easy Erwerb der Bewilligungen via Hejfish. Wir hatten ein neues Apartement direkt am Bach (googelt mal nach Apartements Alpenpanorama in Milders). Und alles nur mit Eurer Foam Tailed Klinkhammers Black gefangen. Das bleibt unter uns aber ein Geheimnis... Im Herbst ist dann der/die Ruetz nochmals dran. Viele Grüsse und ich freue mich schon auf weitere tolle Gewässertipps von Euch!

Jakob v., 11.06.22 18:49
Totale voci: 2

Accedi al tuo account per poter scrivere un commento.